It looks like you're interested in buying some art.

Check our offer of the month!

Discover more!! CLICK NOW!

Offer Of The Month!


Sabrina Torelli

Aurora

22.01 - 05.03.2005

La Galleria Massimo Minini è lieta di presentare Aurora un nuovo progetto di Sabrina Torelli.

Aurora, principio, risveglio, aurea hora, ora splendente, è il momento in cui la notte lascia spazio alla luce del sole e ha inizio un nuovo giorno. Dagli antichi era detta oro filosofale, il tempo in cui la conoscenza della verità circa la natura della vita e dell’uomo è maturo per risorgere nella coscienza degli uomini. Oggi pochi si accorgono del verificarsi di uno straordinario fenomeno che la scienza ha ben presente e tiene silenziosamente sotto controllo: il pianeta, a causa della forsennata e spregiudicata attività umana, si sta modificando orograficamente e climaticamente. Accanto a questi mutamenti, del tutto sua sponte, la terra sta modificando due cose che ne contraddistinguono il funzionamento intimo: il magnetismo e il battito cardiaco. Sta cambiando qualcosa nell’orientamento generale del pianeta e di conseguenza dei suoi abitanti. I ricercatori la chiamano mutazione genetica spontanea. Se il nostro mutamento ci rappresentasse mentre recuperiamo il ricordo del più alto potenziale nascosto nell’essere umano, ogni cosa diventerebbe una sfida offrendo l’opportunità di rivedere le nostre modalità di risposta al mondo in cui viviamo.

Il progetto Aurora propone un’unità di misura al nostro tempo. L’epoca in cui viviamo si presenta come una convergenza tra antiche tradizioni e osservazioni scientifiche, una sequenza di processi ed eventi conoscibili e misurabili, di cui ciascuno può verificare l’impatto sul quotidiano.
Il sogno ad occhi aperti della vita cammina fra i due mondi del cielo e della terra, in cui la Terra sintonizza il Cuore, il Cuore sintonizza il Cervello, il Cervello sintonizza le Cellule. Noi incarniamo questo circuito di potenziale umano, nasciamo entro una frequenza di base, rete di connessioni gli uni agli altri: il collante è il magnetismo terrestre che al suo decrescere apre e libera a nuova lettura quei modelli e quelle strutture che hanno definito il tipo di relazione tra l’uomo e l’altro da sé.